Tanti Auguri Minigonna! Tutto su Mary Quant

1955, Londra, King’s Road, quartiere di Chelsea, in una piccola boutique, il “Bazaar”, fa la comparsa per la prima volta uno dei capi più rivoluzionari del guardaroba femminile: la minigonna!
La proprietaria del Bazaar, ideatrice del famigerato fazzolettino di stoffa, è Mary Quant, una giovane stilista che in questi giorni compie 80 anni.
Mary nasce l’11 febbraio 1934 a Blackheath, un sobborgo di Londra, inzialmente per lei si prospetta un tranquillo futuro da insegnante ma a 16 anni l’irrequieta Mary scappa a Londra per condurre una vita bohemienne, dove conosce il suo futuro marito Alexander Plunket Greene.
Qualche anno passato a divertirsi anche se con pochi soldi in tasca, all’insegna della libertà e dell’abbigliamento stravagante, fino a quando grazie a un eredità ricevuta da Alexander, Mary riesce ad aprire la sua prima boutique.
Il nome della gonna deriva dalla Mini, la piccola city car inglese, tornata tanto in auge ai giorni nostri che nella prima versione doveva essere lunga fino a 5 centimentri sopra il ginocchio ma col tempo si accorcia ulteriormente.
L’intuizione di Mary è di far indossare la minigonna a una giovanissima Leslie Hornby, meglio conosciuta come Twiggy, la più famosa modella dei Sixties, per la cronaca twiggy significa grissino, nota per la sua magrezza, insomma la prima Kate Moss della storia.
Sono gli anni dei Beatles e della Swinging London e il successo della boutique è immediato tra i giovani della capitale, desiderosi di novità, di un distacco con il passato, specie dal conformismo del Paese.
Questo desiderio sociale si riflette come sempre anche nella moda che all’epoca vuole capelli lunghi per i ragazzi e gambe scoperte per le ragazze, una cosa mai vista prima di allora, tanto da attirare le critiche dei bempensati alle quali Mary risponde che “le vere creatrici della minigonna sono le ragazze, le stesse che si vedono per la strada”.
Successivamente Mary dimostra una vena da imprenditrice, riuscendo a rimanere sulla cresta dell’onda, tanto da aprire una seconda boutique nel 1957 a Knightsbridge ed espandendo il suo marchio in Europa, Stai Uniti e perfino in Giappone, creando nel 1963 il “Ginger Group” e arriverà alla linea di comsetici nel 1966 e alle calzature nel 1967.
Ma le soddisfazioni non finiscono qui: sempre nel 1966 riceve l’onoreficienza come “Cavaliere della Corona Britannica“.
Quindi, fashion blogger be inspired! Da una piccola intuzione controcorrente si può creare una moda!
Buon compleanno Mary Quant 😉

Francesca de Lazzari

image_3

image_1

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *