London Fashion Week F/W 2014-2015: la passerella che vorrei

Londra 14/18 febbraio 2014.
Siamo nel cuore dell’impero britannico, terra di nuovi culti fashionisti e musicali e inossidabili tradizioni. Tutto ciò che è cool proviene da lì e se non hai almeno una maglietta, una borsetta, una cover dell’i-Phone, per non parlare del tettuccio della tua mini country man, con il vessillo di Sua Maestà, sei praticamente invisibile.
La fashion week è appena finita e ci sarei proprio voluta andare, come del resto a tutte le altre fashion weeks degne di questo nome. Del resto, non è mica un gioco riuscire ad accedere alla prestigiosa Somerset house, anzi solo pochi eletti hanno diritto a questo immenso onore.
Pazienza, nel frattempo mi sono limitata a sfogliare le pagine web di questi giorni, assaporando la meravigliosa sensazione che darebbe essere lì sul front row, comoda accanto a quella bambola di porcellana che risponde al nome di Olivia Palermo, socialite e fashion blogger uscita dal web per diventare a sua volta moda vivente e, che so, butto lì una Poppy Delevigne, tanto per dire una che non sa proprio cosa sia l’immagine.
Su quella passerella avrei voluto una gigantesca Union Jack luminosa come sfondo e uno dopo l’altro i modelli più gustosi che ispireranno il nostro guardaroba tra 2 stagioni:

  • prima di tutto voglio vedere gli abiti di Burberry Prorsum, morbidi come vestaglie, dai colori caldi e fantasie floreali quasi folk da portare, con piccole giacche montone o mega sciarpone avvolgenti come coperte
  • poi voglio il total look di Tom Ford: total black, white o red, su cui Tom a volte aggiunge un dettaglio furry, di pelle o animalier ma senza mezze misure
  • vorrei veder sfilare le signorine bon ton di Pringle of Scotland, elegantissime madame nei loro morbidi completi di maglia, accompagnate da modelle in vestaglia e in tailleur gessato disegnati da Sir Paul Smith
  • sfilano gli anni ’80 di Vivienne Westwood, con modelle caricate di spalline, pellicce, tailleur gessati che sembrano creati per la Melanie Griffith di “Ua donna in carriera” e ci metto vicino l’eleganza di DAKS con i total look color cammello
  • le calzature un po’ stile bondage, aggressive ma non volgari di Antonio Berardi, che sbucano fuori versione cuissards dal cappotto o ankle boots su abitini turchesi
  • voglio il completo di velluto viola assoluto di David Koma e le “calde” geometrie di tessuto e colore di Peter Pilotto
  • Per chiudere vorrei vedere Matthew Williamson con il suo abito di chiffon a stelle stile wonder woman e il minidress tutto lurex degno dello Studio 54.

Francesca de Lazzari

image_11

image_10

image_1

image

image_9

image_8

image_7

image_6

image_5

image_4

image_3

image_2

image_18

image_17

image_16

image_15

image_14

image_13

image_12

6 Commenti
  • Mary Tur
    febbraio 23, 2014

    thanks for the review)

    mary-tur.ru

  • Habanero Handmade
    febbraio 23, 2014

    Bei capi. 🙂

  • valentina
    febbraio 23, 2014

    Queste giornate sono un continuo correre di qua e di là senza tregua. La moda italiana è la più bella e chic anche se avrei un po’ da ridire sulla passerella di Moschino. Tu ti vestiresti in quel modo?
    http://WWW.ZAGUFASHION.COM
    ZAGU FACEBOOK PAGE
    bloglovin follower

  • Dania
    febbraio 24, 2014

    Io sono appena emersa dalle sfilate milanesi, (faccio la Personal Shopper oltre che la blogger e per me sono giorni di duro lavoro) e ti dico: meglio vedersele a casa in streaming.
    Certo, l emozione quando si spengono le luci ed esce la prima modella è unica ma credimi, il clima è talmente concitato che alla fine dei vestiti si riesce veramente ad apprezzare poco o nulla.
    Un bacio

    NEW POST

    http://www.angelswearheels.com

  • veronica
    febbraio 24, 2014

    Ottima selezione, hanno sfilto delle collezioni molto interessanti!
    Baci!
    Passa a trovarmi VeryFP

  • tr3ndygirl fashion blog
    febbraio 24, 2014

    quello che hai selezione è tutto divino,mi ha catturata il total look viola,spendido
    nuovo post, ti va di darmi il tuo parere? —> tr3ndygirl.com
    un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *